Indicazioni per il curricolo

  • D.P.R.275/99, regolamento in materia di autonomia delle Istituzioni Scolastiche
  • Legge 53 del 28/03/2003
  • D. L. del 12.09 2003
  • D.  L. 19.02.2004 n. 59
  • Indicazioni per il curricolo D.L. 31/07/ 2007
  • Legge 133 del 06/08/2008
  • D.L. 1/09/2008 n.137 – Legge 169/2008
  • Atto di Indirizzo del 08/09/2009
  • DPR 22/6/2009, 122
  • DM 27/01/2010, n. 9

Il nostro Istituto predispone il curricolo, all’interno del Piano dell’Offerta Formativa, nel rispetto delle finalità, dei traguardi per lo sviluppo delle competenze, degli obiettivi di apprendimento posti dalle Indicazioni. Il curricolo si articola attraverso le discipline nella scuola del primo ciclo.

In continuità con le innovazioni didattiche e organizzative introdotte dalle normative degli anni precedenti, nel rispetto delle recenti disposizioni contenute nell’Atto di indirizzo, le  Indicazioni consentiranno di riformulare :

  • il tempo scuola, con le diverse articolazioni dell’orario, tenendo conto delle richieste delle famiglie e nel rispetto dell’autonomia scolastica;
  • le aree disciplinari, considerando che il raggruppamento delle discipline in aree determina una maggiore possibilità di interazione e collaborazione fra le discipline (all’interno della stessa area e non solo);
  • i traguardi per lo sviluppo delle competenze, posti al termine dei più significativi snodi del percorso curricolare, fino ai quattordici anni e che, nell’ambito di ciascuna disciplina, aiutano finalizzare l’azione educativa allo sviluppo integrale degli alunni;
  • gli obiettivi di apprendimento, definiti in relazione al termine del terzo e del quinto anno della scuola primaria e al termine del terzo anno della scuola secondaria di primo grado, ritenuti strategici per il raggiungimento dei traguardi e per lo sviluppo delle competenze previste dalle Indicazioni;
  • la valutazione, che precede, accompagna e segue i percorsi curricolari, attiva le azioni da intraprendere, regola e accompagna i processi di apprendimento e di stimolo al miglioramento continuo.

Ulteriori riferimenti legislativi :

–         Legge 27 Dicembre 2006 che, oltre all’innalzamento dell’obbligo scolastico, disciplina saperi e competenze in quattro assi culturali: dei linguaggi-matematico-scientifico-tecnologico-storico-sociale;

–         Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 7 Settembre 2006