DS

DIRIGENTE SCOLASTICO

Prof.  Giuseppe Dilillo

Con l’attribuzione dell’autonomia alle scuole, ai Capi di Istituto è riconosciuta la qualifica dirigenziale (D. Lgs. 59/97). Essi assumono in tal modo le stesse funzioni degli altri Dirigenti del Pubblico Impiego (definite nel D. Lgs. 29/93) così come modificato ed integrato dal D.L.vo 2710/2009 n° 150 . Con l’autonomia scolastica i dirigenti rispondono, agli effetti dell’art. 20, in ordine ai risultati.

 

In particolare il Dirigente della scuola:

  • ha autonomi poteri di direzione, di coordinamento e di valorizzazione delle risorse umane.
  • organizza l’attività scolastica secondo criteri di efficienza ed efficacia formative ed è titolare delle relazioni sindacali.
  • prende le distanze da ogni impronta di autoritarismo e si attesta sul principio della negoziazione e condivisione.
  • garantisce l’unitarietà della gestione della scuola, la qualità dell’offerta formativa e i relativi risultati;
  • individua e valorizza tutte le risorse della scuola, umane e strumentali;
  • esercita un controllo sui processi decisionali propri, degli Organi Collegiali e dei soggetti singoli abilitati;
  • costituisce punto di equilibrio tra il patrimonio culturale esistente e le innovazioni da introdurre nella realtà scolastica;
  • vigila sulla legittimità delle delibere degli OO.CC. e sulla relativa esecuzione;
  • incrementa, attraverso la formazione continua in servizio, le proprie competenze pedagogiche, culturali e professionali;
  • esercita la funzione di guida e controllo nelle fasi progettuali, gestionali e valutative del P.O.F.;
  • sollecita e guida le attività di ricerca e sperimentazione orientate allo sviluppo della scuola e del territorio;
  • provvede, esercitando la capacità negoziale, alla stipula di accordi, convenzioni e contratti;
  • cura i rapporti con le famiglie e con enti, istituzioni e aziende

svolge attività di mediazione tendente a neutralizzare eventuali conflitti, recuperando un clima relazionale sereno e gratificante, elemento qualificante dell’immagine positiva della scuola.